Warning: A non-numeric value encountered in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-content/themes/flawless-v1-17/include/gdlr-admin-option.php on line 10

Warning: A non-numeric value encountered in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-content/themes/flawless-v1-17/include/gdlr-admin-option.php on line 10
Meta in Italy Successo della moda italiana in Iran
Warning: Parameter 1 to wp_default_scripts() expected to be a reference, value given in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-includes/plugin.php on line 601

Warning: Parameter 1 to wp_default_styles() expected to be a reference, value given in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-includes/plugin.php on line 601
info@metainitaly.eu

Successo della moda italiana in Iran

Bilancio positivo per le 16 aziende che hanno preso parte alla missione organizzata da Sistema Moda Italia (SMI) in collaborazione con l’omologa Federazione iraniana – Teheran Garment Union – e il supporto dell’Agenzia ICE a Teheran.

Il presidente di Sistema Moda Italia, Claudio Marenzi, e il delegato all’Internazionalizzazione, Stefano Festa Marzotto, hanno guidato dal 21 al 24 novembre un articolato gruppo di aziende italiane a Teheran in missione. Presenti aziende di diversi settore merceologici (filati, tessuti per abbigliamento e tessuti per arredamento, abbigliamento uomo, donna e bambino, macchinari e calzature); in particolare: Alessandro Dell’Acqua, Angelo Nardelli, Berwich, Aldo Brue’, Caligaris, Ente Moda Italia, Emmebivi, Ezio Ghiringhelli, GTA, Meltin’Pot, Monnalisa, Morgan Tecnica, Rivolta Carmignani, Svevo, Tessitura Scotti e Vigano’.

L’iniziativa, informa una nota, si annovera tra le concrete attività seguite alla firma del Memorandum of Understanding con la Federazione iraniana che SMI ha firmato lo scorso aprile nell’ambito della missione imprenditoriale in Iran, voluta dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e guidata dal premier Matteo Renzi. Nel corso della missione di quattro giorni, i partecipanti hanno potuto toccare con mano la realtà del panorama distributivo iraniano e recepire importanti informazioni sugli aspetti più utili per la messa a punto di una mirata strategia d’ingresso nel mercato, incontrando qualificati esperti (normativa doganale, registrazione e gestione del proprio marchio, strategia di marketing, tendenze sul design tessile e sul prodotto moda, aspetti finanziari). Incontri bilaterali hanno permesso alle imprese italiane di avviare rapporti con alcuni potenziali partner iraniani in grado di sviluppare e seguire la presenza delle collezioni italiane nel Paese. Nel quadro di un’economia che mostra deboli segnali di ripresa, il buon esito della missione oltre a ridare fiducia alle imprese partecipanti, conferma l’importanza per l’Industria del tessile-abbigliamento-moda di puntare con decisione all’internazionalizzazione, anche verso mercati ancora poco esplorati. Le recenti aperture politiche e la parallela evoluzione negli stili di vita e nei modelli di consumo, così come considerazioni di carattere socio-demografico (su 80 milioni di abitanti l’età media si attesta intorno ai 28 anni) concorrono a rendere l’Iran particolarmente attraente per i prodotti Made in Italy.

«La ricerca di nuove opportunità – afferma Claudio Marenzia partire dall’individuazione di nuovi mercati, è il sostegno concreto che Sistema Moda Italia offre ai suoi associati, facendo, come in Iran da apripista e indicando nuove rotte per la nostra Industria. Quello che è emerso con molta chiarezza è la mancanza di competitors, con un prodotto di qualità come il nostro, su un mercato dalle straordinarie potenzialità

Leave a Reply