Warning: A non-numeric value encountered in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-content/themes/flawless-v1-17/include/gdlr-admin-option.php on line 10

Warning: A non-numeric value encountered in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-content/themes/flawless-v1-17/include/gdlr-admin-option.php on line 10
Meta in Italy Leonardo ispira Filo l'edizione 44 | Metainitaly
Warning: Parameter 1 to wp_default_scripts() expected to be a reference, value given in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-includes/plugin.php on line 601

Warning: Parameter 1 to wp_default_styles() expected to be a reference, value given in /home/metainitaly/public_html/metainitaly.eu/wp-includes/plugin.php on line 601
info@metainitaly.eu

Leonardo ispira Filo l’edizione 44

Il road-show di FILO – 44a edizione della fiera internazionale di filati e fibre destinati all’alto di gamma – si concentrerà il prossimo ottobre a Milano sugli obiettivi e le novità trovando ispirazione nel genio di Leonardo da Vinci.

Sottolineando le novità, sui progetti e sulle iniziative messe in atto per favorire una costante crescita della rassegna, Paolo Monfermoso, responsabile FILO, ha annunciato la prima novità della 44a edizione di FILO è di alto profilo culturale e comunicativo, messa a disposizione degli espositori di FILO per i loro clienti. Si tratta della possibilità di visitare “Inside The Last Supper – Dentro l’Ultima Cena” la mostra dedicata a Leonardo da Vinci, che si tiene nel chiostro del Palazzo delle Stelline per tutta durata di Expo e che aperta in esclusiva nei due giorni di FILO.

La seconda novità riguarda il lay-out della rassegna, ridisegnato in questa occasione con l’espansione verso nuovi spazi del Palazzo delle Stelline e la dislocazione dell’Area Tendenze in uno spazio ancora più suggestivo e inteso a richiamare con maggior forza il concetto di “giardino delle idee tessili”.

Anche la FILOLounge, dedicata agli espositori e ai loro ospiti, “trasloca” in questa edizione in spazi più aperti e consoni a offrire un’oasi di relax nei due concitati giorni di fiera.

La terza novità riguarda il sito web www.filo.it, riformulato in una chiave che rafforza la vocazione business to business della fiera.

Un occhio diverso anche per i mercati esteri rafforzando l’incoming di buyer internazionali, grazie anche alla preziosa e costante collaborazione con Ice-Agenzia. Ma anche portando FILO sui mercati internazionali attraverso la partecipazione alla fiera di Shanghai in collaborazione con Milano Unica e sotto l’egida del ministero dello Sviluppo economico, con il riconoscimento di FILO come la fiera di riferimento dei filati made in Italy. Un progetto sul quale che è stato possibile realizzare anche grazie al sostegno fondamentale di Sistema Moda Italia. Si potrà così mettere in primo piano l’altissima qualità dei prodotti della filiera tessile made in Italy e mostrarla nella sua concretezza ai possibili clienti di mercati lontani.

Sulla stessa linea l’intervento di Marinella Loddo direttore dell’ufficio di Milano di Ice-Agenzia: “Quella con FILO è una partnership che dura da tempo e che intendiamo portare avanti per far conoscere nel mondo l’eccellenza italiana nei filati. Come di consueto, sceglieremo i partecipanti alla delegazione di buyer stranieri che Ice-Agenzia porta a FILO ascoltando le richieste delle aziende espositrici. Certo ci concentreremo sui mercati più interessanti per le filature italiane come quelli europei o degli Stati Uniti, ma guarderemo anche a mercati nuovi: Turchia, Cina, India e Giappone, per esempio”.

Dalla promozione sui mercati il discorso si è poi allargato alle ispirazioni stilistiche per le collezioni che saranno esposte alla 44a edizione di FILO.

Gianni Bologna (responsabile creatività e stile di FILO) ha tracciato le linee-guida dello tendenze stilistiche studiate per la 44a edizione di FILO: rimandano un invito a tutto il sistema della moda a guardare al futuro, prendendo spunto dalla definizione che di questo concetto avrebbe dato Leonardo da Vinci. “L’apparente contrapposizione presente-futuro – ha dichiarato Bologna – è la chiave interpretativa della nostra creatività”. E dunque le aziende devono puntare alla re-invenzione dei filati e dei materiali, rafforzando la tecnicità anche nei settori cosiddetti “classici”, che restano la punta di diamante dell’industria tessile italiana. Il tutto sviluppato lungo quattro temi: Età dell’uomo come persona, Età delle macchine, Età della concorrenza come lotta diffusa, Età della delle rarirà botaniche.

È stata infine PierCarla Delpiano, presidente di Fondazione Stelline, a delineare il fil-rouge che lega la mostra “Inside the Last Supper” al made in Italy nelle sue diverse espressioni. “Attraverso l’Hub Leonardo riusciamo a promuovere un incontro di culture (come accade in fiere come FILO) e a suggerire le moltissime sfaccettature del genio italiano ai turisti e agli operatori stranieri che in questo periodo arrivano a Milano. E siamo molto felici di poter offrire tutto ciò in esclusiva a FILO nei due giorni della rassegna perché i valori di FILO sono i nostri migliori, quelli che esportiamo nel mondo”.

La 44a edizione di FILO avrà luogo al Palazzo delle Stelline di Milano il 30 settembre-1° ottobre 2015.

Leave a Reply